Una check list può salvarti la vita?

Sato Consulting | Checklist | Blog

Ti è mai capitato di trovarti a dover affidare un lavoro e dovertene pentire perché non era stato svolto secondo quello che era lo standard richiesto? O anche in maniera totalmente errata?

E quanto ti sei sentito arrabbiato e frustrato?

Quante volte sei dovuto tornare su degli argomenti che per te erano assodati? Cavolo, ormai lo sanno pure i muri…

A me, purtroppo è capitato più di una volta fino a quando non mi sono deciso di costruire dei protocolli di lavoro standard e delle check list…

Cosa sono le Check List?

Le Check List o, per chi non ama gli inglesismi, Liste di controllo, sono elenchi di domande o attività da fare per poter a termine una determinato compito.
Queste liste fanno parte di un processo.

Cenni storici…

Mi piace credere che, ma non ve lo do per certo, le Check List siano state inventate durante la Seconda Guerra Mondiale dall’ Aviazione poiché gli aerei di allora, soprattutto quelli da caccia, non erano raffinati come quelli di oggi, in più c’era da prendere in considerazione che vista la fretta e l’incombenza i test pre volo erano fatti sempre molto frettolosamente e capitava che ogni tanto qualcuno si scordasse di fare i dovuti e opportuni controlli…con esiti che vi lascio immaginare.

Come sono fatte?

Sono strutturate, o meglio dovrebbero, in modo da tale che le varie attività riportate siano inserite in ordine cronologico o di importanza e possano essere spuntate man a mano per poter andare avanti nei passaggi successivi.
La spunta delle attività svolte è di primaria importanza per capire lo stato di lavorazione di una determinata procedura ed il termine stesso o se è stato saltato un passaggio durante l’erogazione della prestazione.
Non esiste uno standard ma vanno create ad hoc.
Possono essere semplicemente delle liste di cose o riportare anche una foto/disegno di come si vuole ed in quale ordine sia svolta quella determinata attività.

A cosa servono?

Sono utili per verificare in maniera pronta ed efficace se sono stati effettuati tutti i passaggi necessari per l’erogazione di un determinato servizio e quindi per evitare che possano essere fatti grossolani errori nell’erogazione dello stesso e nel perseguire quelle che sono le politiche dello Studio in materia di protocolli di lavoro.
Come tutti i processi di lavoro anche le Check List sono dinamiche e non statiche e vanno aggiornate al cambiamento degli standard.
Come i processi di lavoro, anche queste verranno modificate, ampliate e asciugate secondo quello che risulti essere, dopo un’attenta analisi, il processo più efficiente ed efficace da adottare.

Per cosa possono esserci utili?

Ci sono diversi VANTAGGI nell’uso delle CL di cui vi elenco i primi quattro che mi vengono in mente:
1. Chiarezza nello svolgimento del processo di lavoro. 2. Molto utili per l’inserimento di una nova figura all’interno dello Studio.
3. Indispensabili per la completezza nei processi di lavoro.
4. Non danno spazio ad interpretazioni “Ad personam” della mansione da svolgere.

Una ckeck List magari non ti salverà la vita ma sicuramente ti aiuterà a lavorare molto meglio.

Inizia da subito a creare la tua check list!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *